Post Recenti

CERCA

lunedì 16 febbraio 2015

Acqua alcalina per rafforzare il sistema immunitario

Anziché vaccinarci proviamo a potenziare il nostro sistema immunitario. Un metodo semplice potrebbe essere quello di ingerire acqua alcalina. Diversi studi hanno posto l’accento sul fatto che le persone che bevono acqua alcalina hanno un’alta resistenza verso le malattie contagiose e si ammalano raramente.

E anche in caso di malattia la guarigione è molto più rapida del normale.

In Giappone, dove l’acqua alcalina è utilizzata da parecchi decenni come terapia di supporto negli ospedali, si sostiene che due siano i fattori che aumentano l’immunità alle malattie contagiose:
• un livello alcalino alto;
• l’aumento del livello di ossigeno apportato dall’acqua alcalina.
Ergo, bere acqua alcalina aiuterebbe il nostro organismo ad essere più resistente alle malattie contagiose. Anche in caso di contagio, l’acqua alcalina viene in aiuto. Infatti, quando il corpo è invaso da batteri estranei o virus, i linfociti dichiarano guerra agli invasori, e questa guerra causa delle perdite da entrambe le parti.
Le perdite sono cellule morte che sono acide.
Persone con un indice più alto di minerali alcalini nel sangue può neutralizzare facilmente i residui acidi, ripulire il corpo dalle tossine, ristabilire l’equilibrio acido-basico, irrobustire le difese immunitarie , debellare più facilmente l’infezione e tornare in salute più rapidamente.
Un attacco di influenza consuma minerali alcalini, è proprio per questo motivo che i medici raccomandano di mangiare banane per reintegrare il potassio perso (alcalino) durante e dopo gli attacchi influenzali.

Alla luce di queste considerazioni, l’acqua alcalina aiuta l’organismo ad essere più resistente alle malattie contagiose.

I benefici dell’ acqua ionizzata alcalina.

  • L’acqua alcalina ionizzata apporta i seguenti importanti benefici:
  • È priva di ogni tipo di inquinamento (metalli pesanti, cloro, batteri ecc);
  • L’acqua alcalina aiuta l’organismo ad eliminare gli acidi e le scorie prodotti dal metabolismo quotidiano favorendo la depurazione del corpo;
  • L’acqua ionizzata aiuta l’organismo ad eliminare i radicali liberi prodotti da malattie, invecchiamento, farmaci e stress. È ormai dimostrato che i radicali liberi danneggiano le membrane cellulari e il DNA facendoci invecchiare prima;
  • L’acqua ripolarizzata e con una dimensione molecolare più piccola di quella del rubinetto o della bottiglia penetra più facilmente nelle cellule e aumenta l’idratazione del corpo. Fondamentale per esempio per ridurre le rughe della pelle!

Come ottenere l’ acqua alcalina e come funziona lo ionizzatore?

Lo ionizzatore d’acqua, grande come una macchina per il pane, è un filtro elettronico collegato al rubinetto della vostra cucina per effettuare una elettrolisi controllata a basso voltaggio dell’acqua potabile prima che venga bevuta, usata per cucinare o pulire.
All’interno dello ionizzatore l’acqua viene prima filtrata, eliminando così gli agenti inquinanti che si trovano nell’acqua potabile (pesticidi, cloro, batteri, funghi, metalli pesanti ecc..). Quindi quest’acqua filtrata passa in una camera dotata di elettrodi di titanio rivestiti di platino. Qui avviene l’elettrolisi.

Cationi (ioni positivi) circondano gli elettrodi negativi producendo acqua catodica o ridotta. Anioni (ioni negativi) circondano gli elettrodi positivi producendo acqua ossidata o anodica. Grazie a questo processo di elettrolisi l’acqua ridotta non solo ottiene una quantità enorme di elettroni (e-), ma i cluster dell’acqua vengono ridotti per dimensione da 10 – 13 molecole per cluster a 5 – 6 molecole per cluster (maggior capacità idratante e disintossicante).
L’acqua ionizzata alcalina esce dal tubo in metallo, mentre l’acqua acida ossidata esce da un tubetto in plastica che finisce nel lavello. Si può utilizzare l’acqua alcalina ionizzata per bere o cucinare. Il potenziale di ossidazione dell’acqua acida ossidata la rende invece un buon agente sterilizzante, utile per lavarsi le mani, lavare gli alimenti o gli utensili da cucina e per trattare piccole ferite ed eczemi.

Ma quale ionizzatore di acqua alcalina e a quale prezzo?

Lo ionizzatore di qualità al prezzo più conveniente che ho trovato costa 1520 € o 1860 € a seconda del modello.
La qualità e l’ affidabilità è garantita dalla serietà del produttore e dalla stessa azienda che lo importa la Named. Named opera da da oltre 20 anni opera nel settore omeopatico ed apparecchiature elettromedicali di biorisonanza (vega) dedicate alla medicina naturale.

Per maggiori informazioni e chiarimenti vi consiglio di visitare direttamente il sito acqua-alcalina.it. dove troverete anche spiegazioni e studi più approfonditi sull’ acqua alcalina ed i suio benefici.
>fonte<

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...