L'AYURVEDA

Spesso si sente parlare di Ayurveda in modo riduttivo ad indicare prescrizioni di preparati a base di erbe e sostanze naturali, massaggi, varie terapie di purificazione e rilassamento abbinate alla cosmesi; in effetti invece si tratta di una scienza medica antica che si può considerare "complementare" alla medicina occidentale. 
Mentre la medicina occidentale infatti si concentra sulle manifestazioni della malattia con una forte specializzazione, l'Ayurveda insegna che tutte le malattie colpiscono sia il corpo che la mente e che questi due aspetti non devono mai essere curati separatamente. 
Accanto ad una visione olistica, che potrebbe apparire discutibile per una mentalità occidentale, l'Ayurveda raccomanda un approccio globale, che include psicologia, genetica, sessualità, alimentazione e relazioni, proponendo cioè un modello di salute legato allo "stile di vita", modello sempre di più considerato dalla medicina occidentale come una moderna soluzione "sociale" alla salute pubblica.


Cucina ayurvedica: i 10 cibi del benessere

Cucina ayurvedica: i 10 cibi del benessere

Alimentazione e Ayurveda, i cibi da tenere in cucina ...
L’Ayurveda consiglia di scegliere cibi specifici per ogni Dosha, per mantenere il benessere con l’alimentazione; ecco 10 cibi facilmente reperibili al supermercato e le loro proprietà per Vata, Pitta, Kapha.

1 – AVOCADO
L’avocado è un alimento molto nutriente, ricco di proteine. Contiene più potassio delle banane.

Avocado e Dosha
L’avocado riduce i Dosha Vata e Pitta, mentre aumenta il Dosha Kapha.

Cucina ayurvedica e avocado
Il modo migliore di consumare l’avocado è aggiungendo con limone e pepe nero, questo lo rende molto digeribile.

2 –LENTICCHIE
Le lenticchie sono efficaci per facilitare il drenaggio e l’eliminazione dei liquidi; sono indicate nelle diete drenanti e dimagranti.

Lenticchie e Dosha
Le lenticchie aumentano il Dosha Vata, mentre riducono i Dosha Pitta e Kapha.

Cucina ayurvedica e lenticchie
Le lenticchie indiane, o Dhal, possono essere preparate con riso basmati, cumino e curcuma. Questa ricetta rappresenta un asto completo ed eqilibrato.

3 – CAROTE
Le carote secondo l’Ayurveda sono benefiche per il sistema immunitario.

Carote e Dosha
La carota riduce i Dosha Vata e Kapha, mentre aumenta il Dosha Pitta

Cucina ayurvedica e carote
L’Ayurveda considera i centrifugati di carote come efficaci rimedi naturali; il succo di carota unito a un pizzico di zenzero agisce contro le indigestioni, oppure la carota con succo d’aloe prima dei pasti depura e sostiene il sistema immunitario.

4 – SEDANO
Secondo l’Ayurveda il sedano è un cibo sattvico, che agevola la pace della mente e il controllo cosciente sui sensi; per questo è consigliato a chi pratica Yoga e meditazione.

Sedano e Dosha
Il sedano aumenta il Dosha Vata e riduce i Dosha Kapha e Pitta.

Cucina ayurvedica e sedano
Consumare il sedano almeno una volta al giorno, crudo, prima dei pasti; oppure centrifugato insieme alla carota.

5 – SARDINE
Per chi non è vegetariano, il pesce è una fonte di proteine meno dannosa per i Dosha rispetto alla carne di manzo o di maiale.

Sardine e Dosha
Come tutti i pesci di mare, le sardine riducono il Dosha Vata e aumentano i Dosha Kapha e Pitta.

Cucina ayurvedica e sardine
Nelle ricette indiane è sconsigliato cucinare il pesce con zenzero, aglio, senape o salse aspre perché questo abbinamento squilibra il Pitta e causare dissenteria, nei casi più gravi.

6 – FAGIOLI
In quanto legumi, i fagioli sono una buona fonte di proteine per vegetariani e vegani.

Fagioli e Dosha
I fagioli aumentano il Dosha Vata e riducono i Dosha Pitta e Kapha.

Cucina ayurvedica e fagioli
I fagioli sono indicati come alimento per ridurre il Pitta; non vanno però abbinati a spezie piccanti perché peperoncino, paprika e aromi piccanti aumentano troppo questo Dosha.

7 – CANNELLA
La cannella è una spezia dolce e saporita, consigliata in Ayurveda per la sua azione tonica ricostituente per tutto l’organismo.

Cannella e Dosha
La cannella aiuta a riequilibrare il Dosha Kapha e il Dosha Vata, ma non il Dosha Pitta.

Cucina ayurvedica e cannella
La cannella è indicata per preparare infusi e tisane; aiuta a ridurre il colesterolo.

8 – CEREALI INTEGRALI
L’Ayurveda considera i cereali integrali come vere e proprie piante officinali. Ogni cereale ha numerose proprietà benefiche ed effetti diversi sui Dosha.

Dosha e cereali integrali
I cereali sono indicati per tutti i Dosha. Vata dovrebbe consumarli con moderazione ed evitare i cibi lievitati; per Pitta sono più adatti i cereali rinfrescanti, come riso e orzo; Kapha deve fare attenzione ai cereali più pesanti, come il frumento.

Cucina ayurvedica e cereali integrali
Millenni prima delle tabelle alimentari, l’Ayurveda spiegava che i cereali dovrebbero rappresentare il 40% della dieta quotidiana. Oggi è possibile re-intepretare le ricette ayurvediche usando la pentola a pressione, per ridurre i tempi di cottura dei cereali.

9 – BROCCOLI
I broccoli sono un ottimo alimento dal punto di vista ayurveeico, ricco di antiossidanti, nutriente ma leggero.

Broccoli e Dosha
I broccoli sono indicati per il Kapha, perché lo riattivano

Cucina ayurvedica e broccoli
I broccoli sono più digeribili se cotti al vapore; si possono insaporire con zenzero, cumino, semi di mostarda, coriandolo.

10 – CENTRIFUGATI
I centrifugati di frutta e verdura sono un rimedio molto efficace e la base dei digiuni umidi e digiuni misti, raccomandati dall’Ayurveda come pratiche di benessere.

Centrifugati e Dosha
Frutta e verdura sono cibi sattvici, che migliorano le qualità spirituali dell’individuo. A seconda del proprio Dosha, si può scegliere la frutta e la verdura adatte. Per Vata e Kapha meglio fare centrifugati a temperatura ambiente, mentre per Pitta possono essere leggermente più rinfrescanti, ma mai freddi.
Cucina ayurvedica e centrifugati
Aggiungere un pizzico di zenzero e cannella ai centrifugati per dargli un “tocco ayurvedico” e godere delle proprietà benefiche di questi due alimenti.

Fonte: http://www.scuoladimassaggioayurvedico.it/