Post Recenti

CERCA

martedì 7 aprile 2015

I malesseri emotivi non curati danneggiano il nostro corpo

I disturbi psicosomatici di norma hanno come base fondamentale l’assumere forme emotive molto intense che non riusciamo a controllare e che gestiamo quindi in modo negativo. Facciamo un esempio: prendiamo in considerazione una persona che ha un lavoro insoddisfacente oltre ad un capo che non apprezza i suoi sforzi. La persona tornerà a casa abbattuta, con cefalee, con molta probabilità soffre di insonnia e tale situazione di stress potrebbe sfociare in un’ulcera allo stomaco o in una depressione nervosa. Se non si agisce, se non si dice ad alta voce ciò che ci passa per la mente e non si esprime quello che ci blocca e ferisce, di certo si finirà con l’ammalarsi.
La stessa cosa succede quando vi spezzano il cuore, ad esempio, se chiudete una relazione e non affrontate in modo adeguato questa situazione. La tristezza finirà per nutrirsi dei vostri pensieri giorno dopo giorno, fino a confinarvi nella camera oscura di qualche malattia, causandovi dolori che non ha una base organica oggettiva, malesseri prodotti dalla mente.
Analizziamo quali manifestazioni cliniche possono produrre i disturbi psicosomatici:
  • Cardiopatia ischemica: la tensione, la competizione… solitamente sfociano in questa malattia.
  • Cefalee tensive: sono le più frequenti quando abbiamo dei problemi.
  • Asma bronchiale: lo stress in generale e certi stati emotivi possono scatenare crisi d’asma.
  • Lombalgia: il dolore alla schiena a livello lombare è una delle principali cause di congedo dal lavoro ed è quasi sempre associato a problemi emotivi e tensivi.
  • Eczema: consiste nell’insorgenza di vesciche e croste sulla pelle accompagnate da forte prurito, ed è a volte associato allo stress.
Aprire delle porte: sfogare il dolore
È sempre difficile. Spesso viviamo delle situazioni in cui è complicato poter reagire: abbiamo bisogno di un lavoro per poter vivere, e lo stato di stress è quasi sempre associato a questo; tuttavia, non possiamo nemmeno controllare tutti gli avvenimenti negativi che ci si presentano, la vita non è un cammino lungo il quale tutto è prevedibile e dove la tranquillità è assicurata… però dobbiamo tenerci pronti, avere delle armi, delle abilità personali per stabilire i limiti, per dire a voce alta quello che vogliamo, per mantenere una buona autostima e non permettere che ci si lasci cadere nell’abisso della vulnerabilità…

È normale essere nervosi, avere paura, essere ansiosi… sempre che si tratti di momenti precisi e passeggeri. A causa dei malesseri non curati, il nostro corpo finirà per lamentare il dolore e ammalarsi. I malesseri interiori devono essere curati, o per lo meno devono cicatrizzarsi le ferite per poter andare avanti con un corretto stile di vita.
Tocca a noi aprire queste porte. La felicità sta nelle nostre mani.

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...