Post Recenti

CERCA

venerdì 24 aprile 2015

Pensieri e parole

Mantieni i tuoi pensieri positivi
Perche’ i tuoi pensieri diventano parole
Mantieni le tue parole positive
Perche’ le tue parole diventano i tuoi comportamenti
Mantieni i tuoi comportamenti positivi
Perche’ i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini
Mantieni le tue abitudini positive
Perche’ le tue abitudini diventano i tuoi valori
Mantieni i tuoi valori positivi
Perche’ i tuoi valori diventano il tuo destino
M.K. Gandhi

La parola è un dispositivo unico nel suo genere. E’ infatti il più potente mezzo che abbiamo a nostra disposizione! Sembra quasi impossibile che una cosa sulla quale spesso sorvoliamo e che ignoriamo sia uno strumento tanto potente. Guarda un attimo al mondo intorno a te, tutte le difficoltà, conflitti, guerre, avidità… tutto questo è in realtà il risultato di un uso distorto della parola.Come specie, l’umanità sta letteralmente usando la magia nera, seppur inconsciamente, e si vede il risultato nel caos che regna intorno ad ognuno di noi. Ma perché la parola è così potente?
Nel momento in cui diciamo qualcosa, creiamo energia rafforzata dall’intento sottostante. Quando parliamo emaniamo direttamente energia rafforzata dall’intenzione nel mondo fisico. Questa energia in pratica sta già vibrando a livello fisico, per cui alla fine si manifesterà molto più velocemente rispetto, per esempio, all’energia che emaniamo praticando la visualizzazione. In molti casi addirittura si manifesterà quasi immediatamente. Ti è mai capitato di dire: “dov’è questo o quello” e quella cosa salta fuori subito?
Quindi è necessario acquisire maggior consapevolezza del potere della parola. Quando parliamo, non ci stiamo solo esprimendo esteriormente. Stiamo creando la nostra realtà. Se ci riflettiamo un attimo “esprimere noi stessi esteriormente” significa sostanzialmente solo questo: l’espressione del mondo interiore verso l’esterno. Infatti, ci sono una marea di indizi di noi nelle parole che usiamo tutti i giorni, dei quali non ci rendiamo nemmeno conto, semplicemente perché non ci prestiamo attenzione.
Bisogna stare molto attenti alle parole che pronunciamo. I pensieri si manifestano, ma più lentamente. C’è più tempo a disposizione per eliminare e sostituire i pensieri negativi con altri più positivi. Quando pronunciamo delle parole negative, abbiamo già emanato energia altrettanto negativa nel mondo fisico.
Tieni d’occhio la tua bocca quindi! Questo semplice suggerimento può veramente aiutarti nel cambiare la tua vita.

Per esercitare il loro potere. Anche quando sembra che diano delle spiegazioni, delle informazioni, spesso non lo fanno realmente per spiegare o informare; parlando o scrivendo, vogliono soprattutto produrre certi effetti: farsi degli alleati, suscitare la collera, l’odio, oppure sopire la diffidenza
Nessun altro essere vivente, infatti, è capace di articolare suoni in maniera significativa, di trasformarli in parole, di trascriverle, registrarle, trasmetterle. Esperienza unica quella della comunicazione umana. Non è un caso che all’origine di tutto sia la Parola.
“In principio era il Verbo,e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta…”
Così si esprime chi della Parola è stato uno dei migliori interpreti: Giovanni (Gv 1, 1-18). La parola come principio, il principio come Dio, Dio come vita, la vita come luce. Senza luce ci sono le tenebre, senza le parole c’è il silenzio. Spesso mi sorprendo a pensare a chi, per una ragione o per un’altra, non può sentire o articolare parola. Come può essere duro il mondo a chi non sa come si scelgono i suoni che accendono il pensiero, nè sa come riceverli per poi trasmetterli ai suoi simili. Come può essere oscura e coperta di tenebre la mente di chi non ha gli occhi per vedere la luce che è vita della parola.
Vedere, sentire, parlare costuisce un unico, inarrestabile ed irrepetibile processo per mezzo del quale ognuno di noi incorntra il senso del Verbo. Tutta la nostra vita non è altro che un lungo o breve viaggio in questa direzione: viaggiamo per mezzo della parola, verso quei territori dai quali proveniamo e siamo destinati a ritornare.
Lo facciamo con le parole. Esse diventano lingua ed ogni lingua è il nostro comune denominatore. Quando la lingua si presentò ai nostri antenati dovette certamente apparire come un consapevole sistema per comunicare, uno strumento adatto a condividere una possibile comune rappresentazione del mondo. Essi avevano bisogno di comuni segni di riferimento, condivisi e gestibili per sopravvivere alle tenebre.
Nel terzo millennio avanti Cristo, probabile inizio della scrittura, gli uomini cercarono non di leggere sillabe e suoni bensì di trasmettere la realtà così come essa appariva ai loro occhi costruendovi, per così dire, delle “storie”. In fondo queste storie non sono altro che una trascrizione della propria esperienza del mondo, così come la facciamo in noi stessi e la trasmettiamo agli altri. Ecco perchè, poi nel tempo, ogni parola detta, scritta o letta, possiede in se stessa la forza e la capacità di narrare una storia.
Le parole giuste, le parole emozionanti, le parole che uno vuol sentire, le parole più belle portano il nostro cuore a guidare il nostro pensiero
Uno dei metodi più potenti che io conosca per trasformare la propria vita è quello di utilizzare ogni giorno le Affermazioni positive. 
Le affermazioni sono frasi positive su se stessi da pronunciare durante la giornata, al mattino, all’ora di pranzo, la sera, tutte le volte che se ne sente la necessità – l’importante è fare in modo che diventino un’abitudine.
In realtà per affermazione si intende tutto ciò che pensiamo e diciamo: noi facciamo continuamente delle affermazioni su noi stessi e sugli altri ma gran parte di quello che pensiamo e diciamo è negativo e pertanto non crea esperienze positive per noi. Se però vogliamo trasformare la nostra vita, è importante che ci alleniamo a cambiare i nostri schemi utilizzando pensieri e parole positivi.
Bisogna scegliere le parole in modo consapevole, così da eliminare qualcosa dalla tua vita o da creare qualcosa di nuovo.

Esempi di affermazioni per ognuna di queste aree:

Relazioni e Amore:
  • attraggo amore nella mia vita e lo accetto ora
  • ora merito amore, passione, felicità e tutto il bene che la vita ha da offrirmi
  • ho una relazione felice con una persona che mi ama davvero
  • sono accolto/a dall’amore ovunque io vada
  • attraggo solo relazioni sane e vengo sempre trattato/a bene
Lavoro:
  • ci sono opportunità ovunque e ho a disposizione un’infinita possibilità di scelta
  • faccio un lavoro che amo davvero e guadagno bene nel farlo
  • lavoro con persone che amo, che mi amano e mi rispettano
  • merito una carriera di successo e la accetto ora
  • il lavoro perfetto mi sta cercando e adesso ci troviamo
Prosperità e benessere:
  • attraggo prosperità di ogni genere, ricevo il bene da tutti e da ogni luogo
  • lascio andare tutte le resistenze al denaro e ora gli permetto di fluire felicemente nella mia vita
  • mi fido della vita, la vita si occupa di tutti i miei bisogni con grande abbondanza
  • la legge di attrazione porta solo il bene nella mia vita
  • esprimo gratitudine per tutto il bene che c’è nella mia vita
Salute:
  • Amo ogni cellula del mio corpo
  • Faccio scelte sane, rispetto me stesso/a
  • Sono grato/a del mio perfetto stato di salute
  • Tolgo di mezzo la mia mente e permetto all’intelligenza del mio corpo di svolgere spontaneamente il lavoro di autoguarigione
  • Sono l’unica persona ad avere il controllo sulle mie abitudini alimentari, posso sempre decidere di resistere a qualcosa se decido di farlo
Suggerimenti:
1. una volta trovate le affermazioni più adatte a te, scrivile su vari post-it o bigliettini e appendile ovunque (sullo specchio, sul frigo, in bagno, in macchina ecc.);
2. ripeti le affermazioni, mentalmente o ad alta voce, più volte durante la giornata in modo da permeare e nutrire la tua coscienza di nuove idee positive: più imparerai ad amare te stesso/a  più la tua vita migliorerà;
3. immedesimati in ciò che dici e abbi pazienza perché ci vuole un po’ di tempo affinché le affermazioni che pronunci diano i loro risultati.
“Pronunciare le affermazioni è come piantare dei semi. Prima germogliano, poi mettono radici e infine spuntano nel terreno. Ci vuole tempo per passare dal seme a una pianta completamente sviluppata. Lo stesso vale per le affermazioni: ci vuole tempo dalla prima affermazione alla realizzazione finale. Sii paziente.” (Louise Hay)

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...