Post Recenti

CERCA

venerdì 7 agosto 2015

70 anni fa il crimine della bomba atomica

La bomba nucleare sganciata il 6 agosto 1945 da governanti americani
al soldo di oscuri poteri anticoscienza ed antiumani.
Dopo tre giorni colpirono anche la città di Nagasaki.
In tutto uccisero circa 280.000 innocenti, per non parlare delle centinaia di migliaia
che morirono negli anni successivi  per gli effetti delle radiazioni.
Nessuno è stato processato per questo orrendo ed inutile crimine
Dissero che era l’unico modo per fermare la guerra, ma non è vero.





Se proprio necessario, per far arrendere il Giappone bastava l’esplosione di una bomba atomica dimostrativa in una zona disabitata oppure in mare. Tokio avrebbe ceduto comunque di fronte ad una minaccia così forte.
Ed invece non si sono fermati nemmeno dopo la prima strage di Hiroshima, ma hanno voluto farne un’altra a Nagasaki. Usando un’arma orribile, i cui effetti durano per decenni… secoli….
Nessun processo Norimberga per i colpevoli, che hanno vinto la guerra e imposto la loro Pace al mondo. Trattati per decenni con tutti gli onori riservati dai media e dai politici a chi comanda.
Una Pace sulla quale karmicamente pesa la maledizione della non verità e dell’ispirazione anti-umana.
E difatti da allora il Mondo è governato proprio da quei poteri maledetti che sganciarono quelle bombe e che poi hanno elaborato tante finte democrazie, la cui manipolazione viene portata avanti con guerre, emergenze, tensioni, terrorismo, crisi economiche, fame, epidemie, avvelenamento dell’Acqua, dell’Aria e della Terra, forme pensiero devianti, alimentazione e farmaci debilitanti…
La nostra coscienza non deve dimenticare e deve ribellarsi a tanta violenza, a tanta perversione e a tante menzogne.
Solo sulla base della verità sarà possibile costruire un futuro umano luminoso. Solo la Verità ci renderà LIBERI. Non dimentichiamocela. I nostri inconsapevoli governanti dipendono dalle stesse anime nere che furono dietro a quei massacri.
La loro presenza aiuta noi a comprendere che la nostra strada è proprio un’altra.
E’ quella nella quale tutti vogliono il bene di tutti, e nessuno è sacrificabile per nessun motivo.

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...