Post Recenti

CERCA

domenica 4 ottobre 2015

Fidarsi dei medici e dei suoi consigli sui farmaci


La maggior parte delle persone si fida ciecamente dei medici, poichè sono professionisti: chi meglio di loro potrà dirmi cosa è meglio per me ?

Qualunque farmaco loro consiglino, anche se con manifesti e accertati effetti collaterali e controindicazioni si assume senza battere ciglio, poichè il medico ci consiglia di prenderlo. 

Dobbiamo metterci in testa che i medici quando ci spingono a consumare un farmaco ci guadagnano, al pari dei farmacisti, poichè le case farmaceutiche li "premiano" proprio per diffondere i farmaci (se hai un certo numero di pazienti che consuma questo farmaco ti regalo un viaggio, un computer, ecc.).

ll medico viene preso d'assalto dagli informatori farmaceutici i quali promuovono i loro prodotti garantendo l'efficacia (nel ridurre i sintomi e non guarire!!), confermando il brevetto e l'approvazione del ministero della Sanità.   o riceve puntualmente dei promotori commerciali che gli danno queste informazioni: "abbiamo fatto delle ricerche su questo farmaco, si è dimostrato(chissà come ?) che questo farmaco da noi prodotto e brevettato "aiuta a ridurre i sintomi" di questa malattia (notate: non "guarisce", ma "aiuta a ridurre i sintomi"), ha questi effetti collaterali, ma è approvato dal Ministero della Sanità.
Successivamente, il medico, al suo paziente offre quel determinato farmaco, indicando sommariamente e non sempre, gli effetti collaterali, ma mette evidenza che il farmaco in questione è approvato e legale; quindi moralmente si sente a posto, senza correre il rischio di farsi isolare da alcune case farmaceutiche che lo sponsorizzano.


Tutto ciò è confermato come si evince da numerose denunce e pubblicazioni mediatiche da parte di medici che, disgustati,hanno avuto il coraggio di ribellarsi al sistema commerciale delle case farmaceutiche.

Contrariamente, le sostanze naturali, sono scaricate del tutto dalle case farmaceutiche, allontanandole dal settore di ricerca e screditandole attraverso i medici, poichè non sono brevettabili e offrono un guadagno infinitesimale rispetto ai farmaci. Di conseguenza le case farmaceutiche evitano di fare ricerche su di essi e anzi tentano discreditarle per mezzo dei medici. Gli unici a fare ricerche sulle sostanze naturali sono le università o più raramente le aziende produttrici di integratori, ma i risultati di queste ricerche non sono certo pubblicizzati come quelli dei farmaci. Il risultato (assurdo e ridicolo) è che la gente diffida dei prodotti naturali , anche se sono approvati dal Ministero della Sanità e totalmente innocui, come se fossero pericolosi e dannosi!

E' assolutamente sconvolgente che molte persone, andate dal medico per risolvere problemi semplici, come l'insonnia, l'allergia, il mal di schiena o il mal di testa si ritrovano letteralmente "schiave" dei farmaci e dopo poco tempo hanno problemi molto più gravi di quelli che dovevano risolvere inizialmente:
se si ha l'insonnia il medico prescrive i sonniferi, che causano inevitabilmente depressione e che devono quindi essere curati con gli antidepressivi; se si ha l'allergia vengono prescritti gli antiallergici (o antistaminici) che causano anch'essi depressione, col risultato di diventare schiavi degli antidepressivi; se si hanno dolori vengono prescritti gli antidolorifici, che causano problemi allo stomaco e all'intestino e che ogni anno uccidono migliaia di persone. 

TUTTI I FARMACI INTOSSICANO ENORMEMENTE L'ORGANISMO, 
INDEBOLISCONO IL SISTEMA IMMUNITARIO,
AUMENTANDO IL RISCHIO DI CANCRO

Non c'è che dire, i ricercatori farmaceutici hanno congegnato proprio bene il meccanismo: sopprimono il sintomo, ma solo finchè prendi il farmaco, praticamente quindi si è costretti ad assumerlo per tutta la vita, si diventa quindi schiavi dei farmaci, finchè non insorgono altre malattie e a quel punto si è costretti ad assumere altri farmaci, sempre concepiti come il primo, ossia che subdolamente nel lungo periodo causano altri malesseri. 

La cosa ancora più impressionante è che questi problemi possono essere risolti con rimedi naturalissimi e innocui, ma che i medici incredibilmente non conoscono per ignoranza o fanno finta di non conoscere,perchè non sponsorizzati dalle case farmaceutiche.

Un paziente va dal medico dicendo: "posso prendere la glucosamina per rigenerarmi le cartilagini e farmi passare l'artrite?". 
Il medico risponde: "la glucosamina ? e che cos'è ? non l'ho mai sentita (che equivale a dire non c'è nessuna azienda farmaceutica che mi regala qualcosa se te la prescrivo),prenditi gli antidolorifici". Se invece gli si dice: "posso prendere la melatonina al posto dei sonniferi ?", il medico risponde: "la melatonina ? e che cos'è ? non l'ho mai sentita (che equivale a dire non c'è nessuna azienda farmaceutica che mi regala qualcosa se te la prescrivo), prenditi i sonniferi e gli antidepressivi". 

La gente ha totale fiducia ingente ipocrita "qualificata", ma che dà consigli solo in base a puri interessi economici.

Alcuni medici sono giunti ad affermare addirittura che l'aloe sia tossica e per giunta cancerogena. Questa è la cosa più falsa e immorale che si possa dire sull'argomento e viene detto unicamente a scopo disinformativo, per evitare che la gente possa provarla e scoprirne gli effetti benefici.

informatevi.

E' risaputo che il cancro è notevolmente più diffuso nei paesi più ricchi e molto meno in quelli più poveri.Oltre che per l'inquinamento, la causa principale, unitamente all'infelicità e allo stress, è da ricercare nel notevolissimo uso di farmaci di uso comune nei paesi ricchi (l'uso nei paesi poveri è minimo). Se ci riflettiamo bene notiamo che le case farmaceutiche ci spingono a usare continuamente farmaci (apparentemente innocui) per i motivi più banali (mal di testa, mal di pancia, mal di ossa, ecc.). Vorrebbero praticamente trasformare la nostra casa in una farmacia ! Questi farmaci sono assolutamente dannosi per la salute e provocano più male di quanto possiamo sospettare !
Anche i comunissimi antinfiammatori, a lungo andare, causano danni gravi al fegato, allo stomaco, all'intestino, ecc. L'Aspirina è stata scoperta da un secolo ormai e ancora oggi vengono scoperti continuamente effetti collaterali.

Invece l'Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.) ha dichiarato che solo lo 0,01% dei farmaci attualmente venduti è realmente efficace.Il 99,99% dei farmaci venduti in farmacia è completamente inutile o nocivo!
Il motivo per cui le case farmaceutiche cercano di convincerci che i farmaci appena usciti sono migliori rispetto a quelli più vecchi e collaudati non è affatto quello che si crede comunemente, ossia che i nuovi farmaci, frutto della ricerca, sono migliori rispetto a quelli precedenti. Molto spesso anzi i farmaci nuovi vengono tolti dal mercato proprio per il numero di vittime che fanno. Le case farmaceutiche sono obbligate per legge a cedere i diritti del brevetto dopo 20 anni dalla scoperta . A loro basta modificare leggermente un principio attivo, in modo da poter fare un nuovo brevetto per altri 20 anni. E' chiaro che il nuovo farmaco offre molte meno garanzie di quello precedente perchè è stato collaudato per un tempo molto minore, ma loro hanno interesse a spingere il mercato sulla nuova sostanza. 
Se non ci fosse questa legge le case farmaceutiche si comporterebbero come la Coca-Cola, che non cambia la ricetta da oltre un secolo, e cercherebbero anzi di convincere tutti che la loro sostanza è la migliore, proprio perchè collaudata da decenni. Il comportamento delle case farmaceutiche è dettato esclusivamente da interessi commerciali, a loro non interessa minimamente la salute dei malati. Inoltre loro fanno leva sui medici per diffondere i loro prodotti: "se prescrivi il nostro farmaco, ti regaliamo un Personal Computer, un viaggio, ecc.". E voi pensate che gente che ragiona in questo modo abbia a cuore la vostra salute e vi dia i migliori consigli per guarire ?
Se una loro ricerca interna stabilisse che l'aloe o una qualsiasi sostanza naturale non brevettabile e accessibile a costi nulli funziona meglio della chemioterapia , che costano milioni, pensate che renderebbero pubblica quella ricerca ? Pensate alle ricerche condotte in segreto per anni da tutte le aziende che producono le sigarette, che poi sono state costrette in USA a risarcimenti ultra miliardari, una volta che quelle ricerche furono scoperte. 
Infine, vi sono centinaia di ricerche scientifiche condotte sull'aloe da università in tutto il mondo, compresa l'Italia, che dimostrano concordemente l'infinità di effetti benefici contro pressocchè tutte le forme di cancro e anche contro parecchie altre malattie "incurabili" , ma la cosa sconvolgente è che questi studi non vengono raccolti in un unico corpus,ma sono incredibilmente isolate. Così, in Italia si sa che l'aloe ha effetto sui tumori neuro ectodermici, in Cina sanno che funziona sui carcinomi, negli Stati Uniti sulla leucemia, ecc. ma nessuno pensa a riunire tutte queste ricerche in modo da dimostrare che l'aloe funziona per tutte le forme di tumore. E i poveri malati devono andarsele a cercare da soli su Internet, mentre i medici, che dell'aloe non hanno neppure sentito parlare, consigliano loro di massacrarsi con chemioterapia e radioterapia cancerogene ! Inconcepibile e disgustoso.
Molti mi chiedono: "ma se l'aloe funziona così bene, come mai i malati non vengono curati con l'aloe ?" Questa domanda è di una ingenuità sconcertante. Chi fa questa domanda pensa che le case farmaceutiche siano delle benefattrici dell'umanità a cui non interessa minimamente l'immenso giro di miliardi che c'è dietro (80.000 miliardi all'anno, solo in Italia !), ma hanno a cuore esclusivamente la nostra salute e che se l'aloe funzionasse davvero, le aziende, i medici e i ricercatori rinuncerebbero tranquillamente a tutto, molte case farmaceutiche addirittura chiuderebbero i battenti e direbbero "abbiamo trovato la soluzione finale sul cancro ", prendetevi l'aloe, che non costa nulla e guarirete in men che non si dica. Tanto vale chiedermi se credo a Babbo Natale... 
L'assurdo è che si spendono miliardi per la ricerca sul cancro e non pensano a studiare l'aloe che ha già guarito più persone e casi incurabili di quanto abbiano fatto loro con le loro terapie assassine, vendute tra l'altro a prezzi da estorsione (legale).

Infine ci vine chiesto di contribuire a finanziare la "ricerca" sul cancro , quando so per certo che il 90% dei fondi raccolti non vanno a finire per niente nella "ricerca", ma vanno nelle tasche di gente senza scrupoli che fa finta di guardare nel microscopio e intanto si compra la villa al mare!

Articolo ricavato da un post pubblicato sulla pagina Facebook
 "La nostra salute è sotto attacco


Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...