Post Recenti

CERCA

martedì 12 gennaio 2016

Un saluto a David Bowie: musica spazio e Ufo

C'è un buco nel mondo della musica con la notizia della scomparsa di David Bowie.


La sua partenza dalla Terra a 69 anni segna anche la partenza di Ziggy Stardust, Major Tom e i molti viaggiatori, avventure e racconti di alieni e altri mondi che ha saputo creare con la sua musica.
Con le prime parole del suo primo grande successo, predisse la direzione che la carriera e la musica di David Bowie avrebbe preso. "Space Oddity" è stato pubblicato il 11 luglio, 1969, cinque giorni prima del lancio dell'Apollo 11. 
Bowie ha predetto l'effetto che avrebbe provocato questa canzone e questa musica sulla sua carriera con l'ultima riga: "Il pianeta Terra è blu e non c'è niente che io posso fare.
Quei testi sono da "Starman", una canzone sul tema "The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars," mitico concept album di David Bowie basato sul suo alter-ego, Ziggy Stardust, un messaggero rock star per extraterrestri. 
Il nome della band deriva da un presunto avvistamento UFO di massa il 27 ottobre 1954, durante una partita di calcio allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, Italia.
Il gioco è stato interrotto quando un gruppo di UFO a forma di sigaro che viaggiano ad alta velocità come riferito all'epoca,si fermò di colpo sopra lo stadio pieno con 10.000 persone.
Un giocatore descrisse l'avvistamento, sembrava cadesse neve dal cielo, un luccichio che alcuni scambiarono per ragnatele, ma erano state invece liberate dagli Ufo.
David Bowie parlava degli UFO e diceva che da bambino in Inghilterra li aveva visti.
Nel suo libro sulla vita con il marito, (pass per il backstage, Life on the Wild Side con David Bowie), Angela Bowie sostiene che stavano guidando nel 1974, per un giro di concerti vicino a Detroit e ha testimoniato di avere visto un UFO ... un UFO che successivamente ha ingaggiato in combattimento con la US Air Force. Gli imposero il silenzio su quello che avevano visto.
Ci sono state voci in effetti di un tale incidente in quel periodo, ma chi lo sa? che successe veramente.
Una cosa la sappiamo per certo questa mattina ... David Bowie ha trovato la risposta alla sua domanda, sulla vita su Marte. Riposa in pace, Starman. ci mancherai e ci manchera la tua musica.

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...